Aggiornato il 18 settembre 2020 alle 09:57
|
Un portale per il monitoraggio territoriale sui beni confiscati alla criminalità organizzata
Il primo bene confiscato alla camorra recuperato da Agrorinasce
UNIVERSITÀ PER LA LEGALITÀ E LO SVILUPPO
Progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato a Gaetano Darione e destinato a “Università per la legalità e lo sviluppo”, sito in Casal di Principe (CE) in Corso Umberto I, 882.
E’ stato il primo bene confiscato alla camorra recuperato da Agrorinasce nell’anno 1999, trasferito dal comune di Casal di Principe con Verbale di trasferimento del 24 novembre 1999 e successiva convenzione, con il primo progetto pilota europeo denominato ‘Rafforzamento della legalità in un’area ad alta densità criminale’, con fondi europei gestiti dal Ministero dell’Interno. 

Il bene immobile è stato confiscato a Gaetano Darione, esponente del clan locale di Casal di Principe. In sostanza, si tratta di un Centro polifunzionale di incontro, documentazione e ricerca sui temi della legalità e dello sviluppo. Attualmente, lo stabile è sede degli uffici operativi di Agrorinasce ( www.agrorinasce.org ). In esso sono attivi:

Lo ‘Sportello Antiracket’, per l’erogazione di servizi di aiuto alle imprese vittime della criminalità, in collaborazione con l’Associazione Mò Basta. Associazioni e Sindacati insieme per la legalità (www.mo-basta.org).Sala di incontri, dove vengono realizzate molteplici iniziative di diff...
Continua a leggere...
Articoli di monitoraggio