Aggiornato il 18 settembre 2020 alle 09:57
|
Un portale per il monitoraggio territoriale sui beni confiscati alla criminalità organizzata
Da Villa "Scarface" a centro riabilitativo
BENE WALTER SCHIAVONE - CENTRO SPORTIVO RIABILITATIVO E DEI DISABILI
Progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato a Walter Schiavone destinato a Centro sportivo riabilitativo e dei disabili sito in Casal di Principe alla Via Tasso.
La villa, di tre livelli, sorge su di un’area di 3.400 mq circa, per una superficie complessiva di 813 mq con annessa una piccola piscina esterna. Secondo voci locali, è stata costruita ispirandosi alla nota pellicola cinematografica ‘Scarface’ di cui fu protagonista l’attore Al Pacino.

All’indomani della confisca definitiva e prima della consegna al Comune di Casal di Principe il bene immobile fu oggetto di vandalizzazione e all’interno, in ogni ambiente, furono bruciati pneumatici di auto e autocarri.

La storia della confisca e della successiva fase di valorizzazione del bene confiscato alla camorra è stata lunga e complessa: è stato concesso, infatti, un duplice finanziamento dalla Regione Campania di circa 2 milioni di euro di cui 300.000,00 euro gestiti da Agrorinasce per la realizzazione del progetto del primo lotto del Centro sportivo e riabilitativo per disabili e i restanti 1,68 mln di euro a seguito della stipula di un accordo di programma avvenuta nell’anno 2007 con la ex II° Università di Napoli, ...
Continua a leggere...
Articoli di monitoraggio