Aggiornato il 18 settembre 2020 alle 09:57
|
Un portale per il monitoraggio territoriale sui beni confiscati alla criminalità organizzata
Impianto di produzione di energia da fonte rinnovabile
Impianto di biogas per il trattamento dei reflui zootecnici
Porzione di 4 ettari della masseria confiscata a Francesco Schiavone Sandokan, in S. Maria La Fossa (CE), località ‘Ferrandelle’
E’ una porzione di 4 ettari della masseria confiscata a Francesco Schiavone Sandokan, in S. Maria La Fossa (CE), località ‘Ferrandelle’, destinato a impianto di produzione di energia da fonte rinnovabile.

Il bando di project financing è stato indetto da Agrorinasce il 30 aprile 2013 per un investimento complessivo di 9 milioni di euro IVA inclusa ed è stata aggiudicato alla ditta privata Intercantieri Vittadello SpA con sede in Limena (PD), per l’importo contrattuale di euro €. 9.078.904,00 IVA inclusa, di cui € 7.107.000,00 per lavori. E’ stata conclusa la progettazione esecutiva ed è stata concessa l’autorizzazione unica per l’avvio dei lavori. I lavori sono stati conclusi nel mese di maggio 2016.

Quest’ultimo bando ha rappresentato la prima esperienza di Agrorinasce nella concessione a titolo oneroso di un bene confiscato alla camorra ad un soggetto privato. Come prevede il ‘testo unico antimafia’, l’importo della concessione onerosa è stata destinato a finalità pubbliche e sociali; in particolare permette...
Continua a leggere...
Articoli di monitoraggio