Aggiornato il 18 settembre 2020 alle 09:57
|
Un portale per il monitoraggio territoriale sui beni confiscati alla criminalità organizzata
Complesso agricolo costituito da circa 31 terreni agricoli per un totale di 200 ettari di estensione, 20 abitazioni coloniche e 10 edifici rurali (capannoni e stalle)
Complesso agricolo ‘La Balzana’
Progetto di recupero ad uso sociale di un bene confiscato a Schiavone Francesco Sandokan e Francesco Bidognetti, Cicciott’ e Mezzanotte, Complesso agricolo denominato ‘La Balzana’di S. Maria La Fossa, sito in località La Balzna, Starada Provinciale
Si tratta di un complesso agricolo confiscato per 2/3 in quota ideale nell’ambito del processo cd.‘Spartacus’ a Francesco Schiavone, Sandokan, e Francesco Bidognetti, Cicciott’ e Mezzanotte, ritenuti i capi del clan camorristico di Casal di Principe. La residua parte è stata confiscata definitivamente agli eredi di ‘Dante Passarelli’, fittizio intestatario del complesso agricolo attraverso la società IPAM srl, lo scorso mese di maggio 2017.

Il complesso agricolo denominato “La Balzana” sito in Santa Maria La Fossa, è costituito da circa 31 terreni agricoli per un totale di 200 ettari di estensione, 20 abitazioni coloniche e 10 edifici rurali (capannoni e stalle).

L’obiettivo di Agrorinasce e del Comune di S. Maria La Fossa è quello di valorizzare l’intera struttura per finalità agroalimentare con il recupero di tutte le infrastrutture e i terreni agricoli.

I luoghi, dopo oltre 10 anni di processi, versano in condizioni assai precarie e saranno necessari ingenti finanziamenti per l’investimento di soggetti pub...
Continua a leggere...
Articoli di monitoraggio