Aggiornato il 18 settembre 2020 alle 09:57
|
Un portale per il monitoraggio territoriale sui beni confiscati alla criminalità organizzata
Un capannone industriale con destinazione urbanistica ‘artigianale’
CENTRO DI PRODUZIONE DEL POMODORO DI VILLA LITERNO
Progetto di recupero ad uso sociale di un bene confiscato a Tavoletta Gaetano destinato a finalità sociali di Villa Literno
Nel corso dell’anno 2015, Agrorinasce ha lavorato con il Comune di Villa Literno per l’assegnazione di un capannone industriale della grandezza di circa 300 mq con destinazione urbanistica ‘artigianale’, confiscato a Tavoletta Gaetano al fine di individuare le più opportune iniziative di recupero e di valorizzazione. L’assegnazione è avvenuta nel mese di gennaio 2016. Agrorinasce ha  provveduto alla redazione di apposito studio di fattibilità per la realizzazione di un laboratorio artigianale di trasformazione del pomodoro.

Il recupero e la valorizzazione del bene confiscato destinato per il progetto ‘Centro di produzione del pomodoro di Villa Literno’ è stato approvato e finanziato dal Ministero dell’Interno, nell’ambito del PON Legalità 2014/2020, per l’importo di euro 1.400.000,00 unitamente al terreno agricolo confiscato a Antonio Zagaria. Sono stati affidati tutti gli incarichi tecnici per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo. Le attività sono state concluse e il progetto deve essere me...
Continua a leggere...
Articoli di monitoraggio