Aggiornato il 21 maggio 2019 alle 11:24
|
Un portale per il monitoraggio territoriale sui beni confiscati alla criminalità organizzata
Il 13 maggio 2019 presso il Liceo Scientifico “E. G. Segrè” si è concluso il progetto “A Scuola di OpenCoesione”
21 maggio 2019

Il 13 maggio 2019 presso il Liceo Scientifico “E. G. Segrè” si è svolto l’evento finale del progetto “A Scuola di OpenCoesione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dip. Politiche di Coesione.

Nel corso della giornata sono stati illustrati da tutti gli studenti i lavori realizzati nell’attività di monitoraggio civico sui progetti dei beni confiscati alla camorra.

Agrorinasces.c.r.l., Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio, ha progettato e organizzato, per il secondo anno consecutivo, un programma innovativo di didattica sperimentale con il Liceo Scientifico “E. G. Segrè”di San Cipriano d’Aversa, sulle politiche di coesione sociale promosse dall’Unione Europea.

Quest’anno il Liceo Scientifico “E. G. Segrè” ha partecipato con tre team: “Top Segret”, “Team LTM” e “Mozzarella workers’secrets”.

Il progetto promosso da Agrorinasce ha avuto come finalità la promozione di principi di integrazione, di cittadinanza attiva e consapevole, di sussidiarietà propri dell’Unione Europea e quelli del progetto “A Scuola di OpenCoesione”, realizzando attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici erogati dall’UE, attraverso l’impiego di innovative tecnologie di informazione, comunicazione e Data Journalism, lo sviluppo di competenze digitali e l’uso dei dati in formato aperto (Open Data), per aiutare gli studenti a conoscere e comunicare, con l’ausilio di tecniche informatiche, statistiche e giornalistiche, come le politiche pubbliche, e in particolare le politiche di coesione usano i fondi pubblici.

I tre team hanno scelto i progetti da monitorare nel database di OpenCoesione, dove sono indicati i diversi progetti finanziati dall’Unione Europea ad Agrorinasce nei sei Comuni soci.

Il team “Top Segret” ha scelto di monitorare il progetto “Dopo di Noi. Accoglienza e integrazione per la disabilità”, nel Comune di San Cipriano d’Aversa. Il team “Team LTM” si è dedicato al monitoraggio del progetto intitolato “Centro di produzione e trasformazione del pomodoro” nel Comune di Villa Literno. Infine, il team “Mozzarella workers’secrets” ha monitorato il progetto intitolato “Centro polifunzionale con laboratorio artigianale per la produzione di mozzarella di bufala”.

Il programma didattico ha previsto ore dedicate a lezioni, a seminari, visite esterne per attività di monitoraggio, ore di lavoro autonomo e due eventi pubblici di somministrazione dei risultati aperti alla cittadinanza.

Durante la visita di monitoraggio i ragazzi hanno avuto modo di constatare lo stato di fatto del progetto monitorato, andando di persona sul posto ed inoltre, hanno potuto intervistare i Sig. Sindaci, i progettisti e l’amministratore di Agrorinasce.

Sono stati organizzati due eventi, il primo si è svolto presso il Circolo letterario “Maeditactio” nel Comune di Casapesenna, in occasione della Settimana dell’Amministrazione Aperta 2019, quest’anno prevista dall’11 al 17 marzo. A questo evento hanno partecipato i Sig. Sindaci dei comuni oggetto di monitoraggio, la Dirigente dell’Istituto e il dott. G. Guerrini dirigente dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. L’evento organizzato ha avuto lo scopo di presentare il lavoro svolto dai tre team partecipanti al progetto con focus sulla storia amministrativa del progetto monitorato, le esigenze di sviluppo territoriale nell’ambito del tema scelto e relative proposte migliorative e la verifica del grado di trasparenza e apertura delle PA coinvolte nel progetto monitorato.

Successivamente sono state organizzate visite e interviste sui beni confiscati alla camorra oggetto di monitoraggio civico.

Alla giornata finale sono stati presenti il Sindaco di San Cipriano d’Aversa, dott. Vincenzo Caterino, accompagnato dall’architetto Pietro Martino, e il Presidente di Agrorinasce dott. Giovanni Allucci.

Scritto da Amministratore